Istituto Comprensivo Sassuolo 1° Centro Est > Scuola dell’infanzia Centro Storico

Scuola dell’infanzia Centro Storico

Scuola dell'infanzia Centro Storico

La struttura è una ex villetta ristrutturata disposta su 3 livelli.

Piano terra: sala accoglienza che diventa dormitorio per i bambini di 5 anni e post scuola; sala mensa; sezione 5 anni; servizi igienici; cucina (smistamento pasti).

Piano primo: sezione 3 anni; sezione 4 anni; servizi igienici; salone per le attività comuni e per il riposo dei bambini di 4 anni. I bambini dei 3 anni dormono in sezione.

Piano secondo: sezione libera per le attività, servizi igienici, salone per le attività con la L.I.M.; atelier/sala lettura.

Lo spazio esterno comprende un ampio giardino con attrezzatura ludica e motoria. Tutti gli spazi sono predisposti al fine di creare un ambiente articolato e funzionale adeguato ai bisogni dei bambini e alle finalità del progetto educativo. Gli spazi interni a ogni sezione sono disposti in modo da favorire al meglio le autonomie, la sperimentazione, l’espressione e la comunicazione.

News dell’istituto

°SEZIONE 3 ANNI: ANNA SVEZIA, PINGANI ELISA, ELISA GIOVANNETTI (sostegno).

° SEZIONE 4 ANNI: ELISABETTA MANICARDI, PARAFIORITI ANGELINA, ELISA GIOVANNETTI (sostegno), ANNA GAITO (sostegno), ELENA GIGLI (sostegno)

° SEZIONE 5 ANNIGABRIELLA COSTI, FILOMENA MAURO, BARBARA BARBERIO (sostegno).

I.R.C.: Bellini Antonella

La scuola è aperta dalle ore 8,00 alle ore 18,30

ore 7,30 – 8,00 Accoglienza prescolastica (presso scuola primaria Pascoli)
ore 8,00 – 9,00 Entrata
ore 9,00 – 11,30 Attività didattiche
ore 11,30 – 11,45 Uscita dei bambini che non consumano il pasto
ore 11,45 – 12,45 Pranzo
ore 12,45 – 13,00 Uscita dei bambini che non dormono a scuola
ore 13,00 – 15,15 Riposo pomeridiano
ore 15,15 – 15,45 Merenda
ore 15,45 – 16,00 Uscita
ore 16,00 – 18,30 Attività post scolastica

Il pranzo e la merenda vengono forniti dalla mensa comunale esterna .

1) Entrata/uscita

I genitori sono tenuti alla scrupolosa osservanza degli orari predetti. Nel caso in cui il bambino arrivi a scuola dopo le ore 09,00 non verrà accettato.
Per ritardi dovuti a giustificati motivi (es: visita medica) le insegnanti dovranno essere preventivamente avvertite. I genitori sono tenuti, all’entrata del mattino, a consegnare il proprio bambino direttamente all’insegnante di turno e, all’uscita, avvertire sempre l’insegnante presente.
Il rispetto degli orari è importante per ragioni organizzative attinenti il funzionamento della scuola (mensa, svolgimento delle attività, eventuali uscite, ecc.).
La mancata puntualità nel ritiro dell’alunno negli orari stabiliti per l’uscita, con particolare riguardo a quelle delle ore 16:00, comporta gravi problemi per la scuola riguardo all’utilizzo del personale e alla vigilanza degli alunni.
La ripetuta mancanza di puntualità non è giustificata: i genitori ritardatari dovranno firmare un apposito modulo; dopo 3 ritardi verrà inoltrata segnalazione al Dirigente Scolastico per i provvedimenti del caso.
I genitori sono tenuti a non sostare all’interno e all’esterno dei locali scolastici oltre il tempo necessario alla consegna e al ritiro del bambino, per rendere più agevole e sicuro il momento dell’entrata e dell’uscita.

2) Prolungamento orario

L’assistenza pre e post scolastica viene gestita dall’amministrazione comunale. Le modalità per richiedere il prolungamento d’orario sono specificate in un apposito modulo che verrà consegnato al genitore. I genitori possono usufruire del prolungamento orario quando effettivamente impegnati in attività lavorativa.

3) Accoglienza

L’inserimento dei nuovi iscritti avviene gradualmente e con la presenza di entrambe le insegnanti di sezione secondo i seguenti criteri:

1^ settimana: frequenza solo al mattino (per gruppi nelle sezioni omogenee)

2^ settimana: frequenza al mattino con pranzo;

3^ settimana: frequenza al mattino, pasto e riposo pomeridiano (solo se i bambini avranno raggiunto una sufficiente autonomia).

4) Dotazione personale

All’apertura dell’anno scolastico o comunque all’inizio della frequenza, i genitori dovranno consegnare alle insegnanti delle rispettive sezioni la dotazione personale richiesta, contrassegnata col nome e cognome del bambino (cambio completo, tovagliolo, coperta, etc.).

5) Norme igieniche

I genitori sono invitati ad attenersi scrupolosamente alle più comuni norme igieniche e profilattiche (igiene personale, del vestiario, dell’alimentazione), per evitare il diffondersi di malattie nella scuola.
La pulizia facilita il contatto con coetanei e adulti.
Nell’interesse dell’intera comunità scolastica è indispensabile attenersi al regolamento sanitario redatto dall’A. S. L.
I bambini con sintomi evidenti, anche iniziali, di qualsiasi malattia vengono tenuti a casa (a maggior ragione il bambino ammalato o non completamente guarito).
Gli episodi febbrili, l’insorgere di sintomi di malattia o l’evidente stato di sofferenza del bambino durante l’orario scolastico, comportano, da parte dell’insegnante, la richiesta di allontanamento dello stesso dalla scuola, tramite chiamata dei genitori. Sarà utile che il bambino venga trattenuto a casa, in osservazione, per l’intero giorno successivo.
E’ necessario che i genitori forniscano alla scuola il recapito telefonico proprio o di altra persona di fiducia comunque reperibile.
I bambini assenti per malattia saranno riammessi alla scuola a guarigione avvenuta.
Le insegnanti non possono somministrare agli alunni nessun tipo di medicinale. Solo in casi particolari , la somministrazione di farmaci a scuola avviene seguendo uno specifico protocollo.
I bambini che hanno bisogno di diete particolari devono presentare il certificato medico. (Pediatria di comunità Distretto di Sassuolo: Dott. Cappellini, tel. 0536/863793)

6) Assenze

Le assenze per motivi familiari devono essere comunicate alle insegnanti, per iscritto, con congruo anticipo.
Un’assenza non preventivamente giustificata superiore ai 15 giorni comporta  richiesta scritta di giustificazione o di ritiro dell’iscrizione per far posto ad eventuali richiedenti.

7) Uscite

Fanno parte integrante della vita della scuola uscite di gruppo, all’esterno delle strutture scolastiche, sia a piedi che in pullman, previa autorizzazione da parte dei genitori e della Dirigente scolastica. (In tali occasioni, salvo gravi motivi, è auspicata la partecipazione di tutti i bambini interessati)

8) Alimenti

A scuola non si accettano alimenti diversi (merendine, patatine, cioccolato, gnocco, ecc.) da quelli forniti dalla scuola stessa.
In occasione di feste e compleanni si possono accettare solo cibi acquistati presso forni, pasticcerie o negozi alimentari, accompagnati da scontrino fiscale.

9) Assemblee/Partecipazione

E’ diritto – dovere di tutti i genitori partecipare attivamente alle riunioni ed assemblee riguardanti la scuola. Non è ammessa la presenza dei bambini
Nel corso della prima assemblea di sezione, i genitori eleggono il loro rappresentante che ha il compito di :

– Far parte del Consiglio di Intersezione della scuola

– collaborare con gli insegnanti nella risoluzione dei problemi;

– favorire il dialogo scuola-famiglia;

– farsi portavoce delle esigenze di tutti i genitori della sezione;

Il rappresentante può chiedere alla Direzione l’uso dei locali per incontrare i genitori della sezione.

Le famiglie sono tenute a :

– interessarsi alle attività educative e alle proposte didattiche, condividerle e sostenerle;

– dare continuità ad esse mediante un rinforzo a casa, consapevoli degli obiettivi che ci si prefigge;

– collaborare con gli insegnanti, ognuno nel rispetto del proprio ruolo;

– rispettare le regole della scuola

I docenti si impegnano a:

– coinvolgere i genitori nelle varie attività della scuola;

– tenere informate le famiglie sugli obiettivi programmati e sui percorsi che vengono proposti ai bambini;

– trovare, insieme ai genitori, soluzioni e/o strategie di fronte ad eventuali difficoltà manifestate dai bambini;

– sostenere le famiglie nel percorso educativo dei propri figli, mediante l’ascolto, il dialogo, il confronto.

10) Funzionamento

Poiché la scuola è statale, per ogni problema riguardante il bambino e il funzionamento della scuola stessa, i genitori devono rivolgersi alle insegnanti e alla Direzione dell’istituto .
Soltanto per i problemi riguardanti i pasti e l’assistenza pre e post scolastica i genitori devono rivolgersi agli uffici del Comune presso la Pubblica Istruzione in Via Rocca.
Gli articoli precedenti sono stati approvati dal Collegio dei docenti della Scuola e dal Consiglio di Istituto.
L’accettazione del presente regolamento e la sua scrupolosa osservanza da parte degli utenti è condizione essenziale per il positivo funzionamento del servizio scolastico, nell’interesse della collettività e di singoli alunni.
Il presente regolamento è vincolante per la frequenza.

Progetti di Istituto

FESTE:

– 13 NOVEMBRE “GENTILEZZA (solo con i bambini e docenti)

– DICEMBRE “FESTA DI NATALE” (bambini, docenti, 3 rappresentanti, babbo Natale, collaboratrici)

– FEBBRAIO “FESTA DI CARNEVALE” (solo bambini e docenti)

– 22 MAGGIO 2019 “FESTA DI FINE ANNO” nel giardino della scuola con bambini, famiglie e personale scolastico. (in caso di pioggia sarà spostata al 29 MAGGIO 2019.

PROGETTI:

  • SEZIONE 3 ANNI:
  • “CON TEDDY AMICI DELLA NATURA”
  • SEZIONE 4 ANNI:
  • “EDUCARE AL MOVIMENTO” (10 incontri alla palestra Pascoli)
  • PROGETTO HERA “SOGNAMBOLESCO”
  • SEZIONE 5 ANNI:

“EDUCARE AL MOVIMENTO” (10 incontri alla palestra Pascoli)

“A LEZIONE DI SICUREZZA: GIOCANDO IMPARANDO CON L’AMICO VIGILE” (uscita del progetto: al parco Albero d’oro)

“IL MUNICIPIO LA CASA COMUNE DEI CITTADINI” (uscita: visita al Municipio)

“PIU’ SICURI CON SAM” ( uscita: Panorama)

PROGETTO HERA “SOGNAMBOLESCO”

Oltre alle uscite collegate ai progetti la sezione 5 anni andrà:

  • Visitare 1 mattina il centro di Sassuolo (piedi)
  • Visita alla scuola Pascoli (Continuità).

INFORMAZIONI DI CONTATTO

Via Mazzini, 66
Tel: 0536.880660
Sassuolo (MO)

Gli altri plessi